Allievi 2006, vittoria che vale doppio

CARUGO – Dopo lo stop forzato causa turno di riposo previsto alla prima di campionato, i ragazzi guidati da Stefano Luraschi si presentano sul campo ostico di Carugo con la rosa al completo, eccezion fatta per la defezione di Manuel Saibene.

L’Ardor parte sull’acceleratore e sblocca il match già al 4′ con una deviazione aerea di Nicholas Tripodi, il quale è lesto nell’anticipare il suo diretto avversario e insaccare sul cross dalla destra a cura di Antonelli. Il raddoppio alla metà del primo tempo lo firma capitan Knihnitskyi: calcio di punizione battuto da Marano sul quale il numero 2 si avventa con foga e, sempre con un colpo di testa, firma un gran gol. Gli avversari non ci stanno e vanno vicini all’ 1-2 grazie ad una ripartenza sulla quale Corbari, portiere, salva miracolosamente e incredibilmente con la testa essendo fuori area.

Nella ripresa partono forte i padroni di casa che creano parecchi grattacapi alla retroguardia lazzatese e gestiscono meglio il possesso, ma lo scatenato Tripodi al 14′ del secondo tempo prima si procura e poi trasforma un calcio di rigore spiazzando il portiere. Neanche il tempo di esultare che il Carugo accorcia le distanze con una disattenzione difensiva. Poi, nel finale, ci pensa il subentrato Tiziano Modica a chiudere i giochi e realizzare il gol del definitivo 1-4.

Soddisfatto mr. Luraschi: buon approccio alla gara, primi 3 punti in classifica e vittoria in quello che ha già il sapore di essere uno scontro diretto fra le due papabili candidate alla vittoria finale del campionato, in quanto il Carugo, fin dalle prime battute, ha dimostrato di essere una squadra di tutto rispetto, con un reparto offensivo da far invidia a parecchie rivali. Note positive della partita, tra le tante, sono la determinazione e il sacrificio mostrati in una fase complicata del match in cui l’avversario stava avendo il predominio del gioco.

Risultato: 1-4

Marcatori: Tripodi, Knihnitskyii, Tripodi (R), Modica.

Formazione: Corbari, Knihnitskyi, Sergi, Aufiero (Modica), Cattaneo, Corbetta, Tripodi (Prestinari), Benzi, De Moliner (Beretta), Antonelli, Marano (Stefanoni)

A disposizione: Fortuna, Lorenzi, Caracca, Gallizzi, Canti.